È Primavera, svegliatevi bambine” cantava in una famosa canzone fiorentina il grande Riccardo Marasco. È questa la stagione più bella per visitare i giardini di Firenze, spesso giardini storici, che offrono una vista panoramica sulla città. Ecco quindi 5 giardini di Firenze da visitare a primavera, comunque belli in ogni stagione!

Il Giardino Bardini

Giardino storico dell’Oltrarno fiorentino, si estende su quattro ettari di bosco, giardino monumentale e frutteto, tra Costa San Giorgio e Borgo San Niccolò a due passi dalla Beppa. È in parte racchiuso nelle vecchie mura medievali della città, offre una vista mozzafiato su Firenze. Dopo la prima metà di aprile il Giardino Bardini offre una strepitosa fioritura del glicine, che forma un vero e proprio tunnel viola in cui perdersi.

Il giardino è aperto tutti giorni (eccetto il 1° e 4° lunedì del mese) dalle 8.15 al tramonto secondo gli orari ufficiali qui; il biglietto di ingresso costa 10€ e include anche l’ingresso in giornata al Giardino di Boboli ed al Museo delle Porcellane.

Il Giardino delle Rose

Si tratta del giardino delle sculture in bronzo di Folon e della vista spettacolare sul Duomo di Firenze e sui tetti della città. Perfetto per un appuntamento romantico a Firenze, offre una grande varietà di rose di ogni forma e colore, oltre che una autentica oasi giapponese Shorai.

Il giardino è aperto gratuitamente tutti i giorni dalle 9 al tramonto, secondo gli orari che trovate qui. Il mese migliore per vistarlo è maggio durante la fioritura delle rose. Uno degli ingressi del Giardino delle Rose si trova a due passi dalla nostra Osteria fiorentina in Oltrarno.

Il Giardino di Boboli

Dai fiorentini viene chiamato anche il “Giardino del Re” ed è il giardino più grande e bello della città. Fu voluto dalla Duchessa Eleonora di Toledo, nella seconda metà del ‘500, che chiamò i migliori artisti a lavorarci. È uno dei più begli esempi di giardino all’italiana nel mondo e si estende lungo tutto il pendio della collina alle spalle di Palazzo Pitti ed è popolato di statue, grotte e fontane.

Il Giardino di Boboli è aperto tutti i giorni (eccetto il 1° e 4° lunedì del mese) dalle 8.15 al tramonto, secondo gli orari che trovate qui. Il biglietto di ingresso è di 10€ in alta stagione ed è consigliabile acquistare un bigliette combo con ingresso anche a Palazzo Pitti.

Il Giardino degli Iris

Aperto soltanto a primavera 1 mese l’anno in occasione della fioritura dell’iris, fiore simbolo di Firenze. Questo piccolo giardino è un vero gioiello nascosto dell’Oltrarno, poichè offre una grande varietà di iris provenienti da tutto il mondo.

Il giardino è aperto dal 25 aprile al 20 maggio dalle 10 alle 19.30, con una pausa ad ora di pranzo nei giorni feriali; l’ingresso è gratuito è si trova di fianco al Piazzale Michelangelo come indicato sul sito ufficiale.

Giardino Iris Firenze

Il Giardino Torrigiani

Questo è forse il giardino più nascosto e meno conosciuto: aperto solo su appuntamento è ancora proprietà della nobile famiglia dei Torrigiani (oggi Torrigiani Malaspina e Torrigiani di Santa Cristina), che lo rese già famoso nel ‘500 come giardino botanico. Oggi è uno dei più grandi giardini privati d’Europa con 7 ettari di estensione, racchiuso da una nelle vecchie mura medievali di Firenze.

Il giardino Torrigiani conserva molte specie rare e secolari, provenienti da tutto il mondo; può essere visitato su prenotazione e accompagnati da un membro della famiglia, come indicato qui.

Ultimo, ma non meno importante, vi ricordiamo il nostro piccolo, ma ben curato giardino, dove con la bella stagione si può mangiare all’aria aperta nel centro di Firenze.